chain
chain

Regole del Chinchón

Come giocare a Chinchón

Il Chinchón appartiene a quella grande famiglia di giochi basati sulla combinazione delle carte che si hanno in mano prima degli avversari. Appartengono alla stessa famiglia altri giochi popolari come Ramino, Remigio e Canasta.

OBIETTIVO DEL GIOCO

Combinare le carte che si hanno in mano prima degli altri giocatori per mostrarle in una sola volta, in base alle mosse spiegate di seguito.

MAZZO DI CARTE

Si utilizza un mazzo di 40 o 48 carte spagnole.

NUMERO DI GIOCATORI

Possono giocare due, tre o quattro giocatori se si utilizza un solo mazzo, mentre con due mazzi si può giocare fino a cinque, sei, sette o otto giocatori. Il gioco è sempre individuale.

ORDINE E VALORE DELLE CARTE

L’ordine delle carte, da maggiore a minore, è il seguente: re, cavallo, fante, nove, otto, sette, sei, ... fino ad arrivare all’asso che è la carta più bassa.

Il valore di ogni carta è rappresentato dal relativo indice se si utilizza un mazzo da 48 carte. Con un mazzo da 40 carte, il valore delle figure cambia, considerando 8 il fante, 9 il cavallo e 10 il re.

DISTRIBUZIONE DELLE CARTE

Ogni giocatore pesca una carta dal mazzo e il giocatore di mano sarà quello che avrà pescato la carta di valore maggiore. Il giocatore alla sua sinistra distribuirà sette carte per giocatore, di una in una, girando la carta successiva la quale resterà scoperta sul tavolo insieme al mazzo per iniziare il monte scarti.

MOSSE

Ogni giocatore, con le carte che ha in mano, cercherà di formare serie di carte uguali o scale di colore con carte successive dello stesso seme.

Sia le serie di carte uguali sia le scale, per poter essere valide, dovranno essere formate da minimo tre carte. Nelle scale, l’asso può essere combinato solo con il due, il tre, ecc. e il re con il cavallo, il fante, ecc. Il Chinchón è la combinazione massima e consiste nel combinare le sette carte della mano.

INIZIO E SVILUPPO DEL GIOCO

Inizia il giocatore di mano che può decidere se prendere la carta lasciata scoperta sul tavolo o, se non gli conviene, pescare la prima carta del mazzo. Subito dopo, scarterà una delle sue carte, lasciandola scoperta alla sua destra per farla prendere al giocatore successivo nel caso gli interessasse, concludendo così il proprio turno di gioco. Il giocatore successivo potrà scegliere se pescare la carta scartata dal giocatore di mano o la prima carta del mazzo, scartando subito dopo, procedendo in questo modo per il turno di ogni giocatore.

Se nel corso del gioco un giocatore pesca per sbaglio due carte (avrà in mano otto carte) o al contrario, scarta senza aver pescato (in questo caso ne avrà sei in mano), in nessuno dei due casi potrà chiudere e si limiterà a seguire il gioco per perdere meno punti possibili e non pagare nulla se riesce a portare a termine la sua giocata difettosa. Nel caso in cui il mazzo di carte dovesse terminare prima della conclusione del gioco, si prenderanno tutti gli scarti e, mescolando le carte, il gioco continuerà nell’ordine in cui era stato sospeso.

Un giocatore apre quando rimangono in mano una o più carte senza combinazione per un valore totale che non superi i 5 punti. Quando apre, mostra tutte le carte combinate sul tavolo e conserva in mano quelle senza combinazione. Gli altri giocatori, al proprio turno, possono collocare le carte che non sono state ancora combinate sulle combinazioni mostrate da quello che si ha aperto, formando tris o scale, in ordine successivo crescente o decrescente. Quando si gioca con due mazzi, le scale si completeranno per turni rigorosamente da sinistra a destra e non si potrà aggiungere più di una carta di valore successivo. Dopodiché, il giocatore successivo mostra le proprie combinazioni e gli altri possono aggiungere (come segnalato in precedenza) le carte che non sono state ancora combinate.

Il gioco si conclude quando un giocatore riesce a disfarsi di tutte le sue carte tranne una che userà per chiudere, lasciandola nel monte scarti girata verso il basso.

Il giocatore che chiude mostrando tutte le sue carte combinate in una sola volta (Chinchón) ottiene 10 punti insieme al vantaggio di non permettere agli altri giocatori di aggiungere carte alle sue combinazioni.

PUNTEGGIO

In una partita di Chinchón si gioca a 70 o 100 punti. In partenza, ogni giocatore posiziona in un piatto la somma stabilita. In ogni gioco, ciascun giocatore si segna tanti punti quanto la somma delle carte che restano senza combinazione, eliminando i giocatori che sorpassino il punteggio stabilito della partita. Vince l’ultimo giocatore che nel conteggio finale non raggiunge il totale della partita, aggiudicandosi il piatto.

Il giocatore che si arrende mostrando tutte le sue carte combinate (Chinchón) toglie 10 punti dal suo punteggio totale.

RAFFERMI

I giocatori che vengono eliminati dalla partita hanno diritto a riaffermarsi una o più volte, facendolo con il punteggio del giocatore che ha più punti in quel momento e mettendo nuovamente nel piatto la somma stabilita che ogni giocatore aveva messo all’inizio della partita.

Regole Chinchon